Imposta di soggiorno, l'avviso dell'Ufficio Tributi

comune%20di%20camerota%20paytourist.jpgIl Comune di Camerota ha adottato il portale PayTourist per permettere agli operatori turistici di controllare e versare l’imposta di soggiorno. L’iscrizione è gratuita. E’ stato chiesto, alle strutture già in attività, di regolarizzare entro e non oltre il 31 maggio 2018 la propria posizione. Le strutture che inizieranno successivamente l’attività possono iscriversi liberamente al portale.

Il portale è concepito per una massima trasparenza, difatti nella home page chiunque può visionare il numero di strutture registrate, il numero di turisti presenti sul territorio e l’imposta riscossa fino a quel momento.

Attualmente, al 6 giugno 2018, le strutture iscritte sono 210. Dall’Ufficio Tributi del Comune di Camerota è partito un controllo incrociato e uno screening dei siti web che si occupano di fitto e promozione delle strutture turistiche. Si è accertato che oltre 500 strutture, ricadenti sul territorio comunale di Camerota, non sono ancora iscritte al software.

L’Ufficio Tributi invita le strutture ancora non presenti sul portale a registrarsi, in quanto a breve partiranno i controlli mirati presso le attività non censite con irrogazioni di sanzioni così come previsto dal regolamento. Inoltre il mancato versamento dell’imposta comporta la segnalazione all’autorità giudiziaria contabile e a quella ordinaria.