Giovedì 12 aprile la presentazione di PayTourist

PayTourist è un nuovo progetto online nato a Catania da un gruppo di giovani al quale ha aderito il Comune di Camerota. Il progetto, del tutto innovativo, ha come centro lo sviluppo di un software che monitora, segnala e permette di riscuotere in maniera automatizzata l’imposta di soggiorno. I Comuni finalmente possono utilizzare il software “PayTourist” sfruttando un sistema del tutto nuovo, possono scansionare e verificare in modo continuo tutte le inserzioni presenti in rete nei principali siti e portali delle prenotazioni turistiche.

Giovedì 12 aprile, alle ore 17, presso la Sala Consiliare del Comune di Camerota, il delegato all’Innovazione Tecnologica e al Turismo, Domingo  Ciccarino, insieme al Sindaco di Camerota, Mario  Salvatore  Scarpitta, e all’intera Amministrazione Comunale, presenterà il software agli operatori turistici del territorio. Nel corso dell’incontro verrà anche illustrata la destinazione dei proventi dell’imposta di soggiorno versata nelle casse dell’Ente.

Cosa permette di fare PayTourist? (https://www.paytourist.com/)

PayTourist permettere di verificare tutti i movimenti e/o informazioni fornite da tutte quelle persone che devono versare la tassa di soggiorno, ottenendo dati reali da riportare al comune di appartenenza.

Il software PayTourist permette, in modo automatico, di regolarizzare tutte quelle strutture che sono tenute al versamento. Il compito del Comune sarà quello di ispezionare il caso facendo dei controlli e accertamenti accurati. Grazie a PayTourist i Comuni possono finalmente, in modo semplice e sicuro, individuare e identificare in tempo reale gli annunci appartenenti alle locazioni turistiche.locandina%20paytourist.jpg